Categorie
Comunicati Stampa

In Campania aumentato i positivi al Covid-19, scattano multe da 1.000 euro per chi sorpreso al chiuso senza mascherina. Fernando Farroni (Italia Viva): “Prudenza per ora resta l’unica arma”

Sono aumentati i contagi in Campania, ad annunciarlo è stato il governatore Vincenzo De Luca dopo il consueto confronto con la Task Force regionale, incaricata di gestire la situazione epidemiologica legata al Covid-19.

Una situazione capace di far scattare un nuovo campanello d’allarme: la Regione, per sensibilizzare i cittadini riguardo l’utilizzo di dispositivi di protezione individuali, la settimana scorsa ha inasprito le sanzioni nei confronti di chi viene sorpreso in esercizi commerciali senza mascherina e nei luoghi pubblici affollati. Un provvedimento che serve a contenere il virus ed evitare azioni ancora più rigide che potrebbero sfiorare in un nuovo parziale lockdown, che significherebbe indebolire ulteriormente il commercio locale, il settore turistico e la produzione della Campania: “Adesso è il momento della responsabilità – sottolinea Fernando Farroni, vicesindaco di Portici – l’unica arma che abbiamo, al momento, è quella della prevenzione. Purtroppo siamo in attesa di una cura efficace e di un vaccino, e nel frattempo non possiamo fare altro che stringere i denti e rispettare le regole. I “sacrifici” che ci vengono chiesti oggi, servono a tutelare la salute in primo luogo ma anche l’economia: provvedimenti più rigidi da Regione e Governo, infatti, potrebbero riguardare la chiusura di alcune attività produttive e non ce lo possiamo permettere in questo momento di ripresa”.

Così ha commentato Fernando Farroni, candidato regionale a supporto del governatore della Campania Vincenzo De Luca, la scelta di inasprire le sanzioni. Si tratta di un invito alla prudenza e al rispetto delle regole necessario per evitare situazioni ancora più pesanti per l’economia locale. “Nelle ultime 24 ore abbiamo regsiatro il dato più alto di nuovi contagi negli ultimi due mesi – conclude Farroni – e questo ci deve fare ragionare e responsabilizzare: non è il momento di abbassare la guardia. Invito i cittadini a compiere un ulteriore sforzo per lasciarci alle spalle questo drammatico momento di emergenza sanitaria a cui siamo andati incontro negli ultimi mesi “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *