• Istituire un Tavolo di confronto istituzionale tra Autorità Portuale, Regione e associazioni di categoria per migliorare le sinergie tra i porti (commerciale e turistici) e il territorio per Sostenere la riqualificazione e la rigenerazione sociale ed economica delle aree urbane al fine di arrestare progressivi fenomeni di desertificazione con le conseguenti ricadute negative in ambito ambientale, sociale ed economico.
  • Sostenere i Comuni per il rafforzamento del contrasto all’illegalità e all’abusivismo commerciale (es. contributo per task force dedicata)
  • Inasprire le sanzioni amministrative per l’abusivismo commerciale e ricettivo
  • Realizzare interventi per la riduzione dei costi amministrativi, la semplificazione delle procedure nei rapporti con la Pubblica Amministrazione ed il miglioramento dell’accesso al mercato
  • Incentivare e ridurre gli oneri fiscali per le start up, non solo innovative, con particolare riguardo all’imprenditoria femminile e giovanile
  • Sostenere nuovi modelli organizzativi nelle aziende del Terziario attraverso: o welfare aziendale, lavoro agile e co-working o conciliazione tempi di vita e lavoro anche per la frequenza percorsi di aggiornamento professionale o valorizzazione del ruolo della previdenza complementare di natura contrattuale anche attraverso apposite campagne di sensibilizzazione per ampliare l’adesione dei lavoratori
  • Supporto alla filiera agroalimentare campana. La Campania è tra le regioni che più partecipa alla formazione del reddito agricolo nazionale. Noi promuoviamo il consumo delle eccellenze campane attraverso sgravi fiscali ad imprese che utilizzano prodotti agroalimentari campani